“Invito il mondo del libro a promuovere con urgenza un’iniziativa comune per detassare i libri e consentire uno sgravio sulle spese dei cittadini” - afferma il Presidente di Ali Confcommercio Paolo Ambrosini al Salone di Torino

 “L’Ali si spende da molti anni sulla detraibilità nell’acquisto dei libri, anche con raccolta firme e appelli pubblici, ed è giunta ad una proposta concreta durante il Governo Letta, senza purtroppo ottenere ad oggi il giusto consenso parlamentare. Sono convinto” - prosegue Ambrosini” - che il Governo debba attuare provvedimenti per consolidare questo principio a livello nazionale. Un Paese che legge è un Paese in grado di innovare, è un Paese che cresce sia economicamente che socialmente. L’Italia” – conclude Ambrosini – “è agli ultimi posti in Europa per indici di lettura e crescita economica e sociale. In un momento storico così difficile, il mondo del libro dia un segnale di unità e di maturità per superare gli steccati che ancora oggi impediscono il dialogo costruttivo fra gli attori della filiera”.