Ambrosini "Il Premio Asimov vuole suscitare l'interesse dei giovani verso la scienza. Ali Confcommercio aderisce con piacere per promuovere con sempre maggiori sinergie la lettura e la cultura" 

Istituito nel 2015 dal Gran Sasso Science Institute (GSSI) dell’Aquila, il “Premio Asimov per l’editoria scientifica divulgativa” intende avvicinare le giovani generazioni alla scienza attraverso la lettura critica di opere di divulgazione scientifica.  Nasce da un’idea di Francesco Vissani e si ispira ai premi assegnati dalla Royal Society per i libri di divulgazione scientifica. Dopo il successo della prima edizione, con 200 studenti partecipanti, il premio è giunto a contare oltre 1400 partecipazioni nella seconda edizione e 2300 nella terza. La quarta edizione si preannuncia altrettanto o ancor più emozionante delle precedenti. Infatti il Premio si avvarrà di ben undici centri di coordinamento – in Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria – che collaboreranno con circa 100 scuole superiori italiane e congiuntamente tra di loro per la riuscita dell’iniziativa.

Il Premio è intitolato allo scrittore Isaac Asimov, autore di numerose opere di divulgazione scientifica oltre che di svariati romanzi e racconti. Si rivolge agli studenti delle scuole secondarie superiori che aderiscono all’iniziativa. Gli studenti saranno direttamente coinvolti sia nella veste di giurati – chiamati a scegliere la migliore opera di divulgazione scientifica pubblicata nei due anni precedenti – che in quella di concorrenti. Gli autori e le autrici delle migliori recensioni saranno infatti a loro volta premiati in occasione della cerimonia conclusiva che si terrà a primavera in contemporanea nelle sedi locali dei partners aderenti all’iniziativa. Come da regolamento l’attività di lettura, analisi e recensione delle opere in gara da parte degli studenti, previa certificazione degli Enti organizzatori e delle scuole partecipanti, potrà essere riconosciuta per i percorsi di alternanza scuola-lavoro e per l’attribuzione dei crediti formativi.