2 febbraio 2018
Per il presidente di Confcommercio occorre "Evitare che scattino le clausole di salvaguardia dell'Iva anche per il 2019 e proseguire nella riduzione della pressione fiscale, 

per raggiungere stabilmente quel 2% di crescita che consentirebbe alle famiglie di fare di più e alle imprese di ritornare ad investire". "Sono due le priorità che governo e parlamento devono mettere in campo: la prima è quella evitare che scattino le clausole di salvaguardia dell'Iva anche per il 2019; la seconda è quella di proseguire nella riduzione della pressione fiscale, per raggiungere stabilmente quel 2% di crescita che consentirebbe alle famiglie di fare di più e alle imprese di ritornare ad investire". Lo afferma il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli a margine del convegno milanese sui trent'anni di Assintel, associazione nazionale delle imprese Ict. '' Noi ci auguriamo che ci sia una stabilità di governo perché certamente un'incertezza danneggerebbe soprattutto il mondo delle imprese, e di conseguenza le famiglie".