Ali e ANARPE inviano lettera congiunta ai propri associati per sollecitare segnalazioni su vendite irregolari dei testi scolastici. "Continuano a giungere repliche positive delle Istituzioni alle richieste di Ali-Confcommercio per far cessare le vendite dirette di libri nelle scuole. Segnali importanti. Andiamo avanti così" commenta il Presidente Ambrosini

Ali Confcommercio ha chiesto l'intervento urgente degli uffici scolastici territoriali e del MIUR per contrastare ogni tentativo di vendita diretta dei libri all’interno delle scuole da parte di personale docente e non docente. Le Confcommercio territoriali sono attive nelle zone di competenza per chiedere alle scuole il rispetto delle regole.