Entro il 6 luglio sarà attiva la piattaforma per le domande di accesso alle agevolazioni fiscali per le librerie, grazie al lavoro di Ali Confcommercio insieme al Mibact. E' stato pubblicato nella GU Serie Generale n.130 del 07-06-2018 il Decreto 23 aprile 2018

Disposizioni applicative in materia di credito di imposta, per gli esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri. Nei giorni scorsi Giancarlo Coletti, Tesoriere Ali e il Segretario Nazionale Francesco Fiorani hanno incontrato il Direttore Generale delle Biblioteche e Istituti Culturali del Mibact Paola Passarelli che, insieme allo staff del dipartimento, ha illustrato in anteprima il funzionamento del portale dedicato per accedere al beneficio, portale che sarà operativo entro la prima decade di luglio.
Il portale sarà collegato al sistema di InfoCamere per un controllo incrociato dei dati e sarà necessario essere attrezzati per la firma digitale.

Ci sarà tempo fino al 30 settembre per registrarsi e caricare la documentazione richiesta. La direzione biblioteche dovrebbe poi, nel giro di un mese, provvedere alla verifica dei requisiti richiesti e alla redazione della graduatoria che terrà conto delle indicazioni del legislatore.
Le librerie che rientrano nel sistema del franchising avranno una riduzione del 5% rispetto alle librerie indipendenti; le librerie (singoli punti vendita) che hanno nella compagine societaria un editore avranno una riduzione del 25%. Per tutte queste librerie il credito massimo sarà di 20.000,00 euro (al lordo delle riduzioni sopraindicate).
Per le librerie di catena il credito massimo sarà di 10.000,00 euro per punto vendita, ma con un tetto massimo globale.

Per la domanda al momento è richiesta l’asseverazione del proprio commercialista.

In vista della prossima attivazione del servizio, è opportuno controllare la visura camerale, in particolare per i codici ateco richiesti, che sono 47.61 e 47.79.1, e la validità della firma digitale con la quale andrà caricata la domanda.