Comunicato stampa di Ali Confcommercio - Roma, 27 luglio 2018 - Offerte e promozioni inquinano il mercato

“Si sta assistendo già in questi giorni, da parte di sigle della grande distribuzione commerciale e non solo, a tutta una serie di offerte di libri scolastici con buono sconto in altra merce che arrivano fino al 30% della spesa. È una promozione che, per come viene costruita e per i soggetti che la propongono, di fatto esclude una parte importante della rete commerciale che non ha gli strumenti per poterla replicare dato che la marginalità media per questi ultimi sui libri di testo è al di sotto del 18%”. E’ il commento di Paolo Ambrosini, presidente di Ali Confcommercio sulla pratica di sconti sui libri scolastici che dilaga dalla grande distribuzione al web. “Il perdurare nel mercato di questo tipo di offerta” - aggiunge - pone un grave pregiudizio alla pluralità nella distribuzione commerciale, già fortemente compromessa con ben 13 milioni di cittadini privi di una libreria e di un libraio nel comune di residenza (fonte Aie). Ciò a danno sia dei consumatori che degli operatori e dei loro collaboratori, nonché della diffusione del libro e della lettura”. “Proprio oggi compie sette anni la legge Levi nata per tutelare la pluralità della produzione e della distribuzione del libro – conclude Ambrosini – e ancora si assiste a pratiche “scorrette” di vendita. Mi auguro ci sia un intervento deciso degli organi di controllo e del  legislatore per tutelare e reiterare lo spirito che ha ispirato la norma stessa.”

_______________________________________________________________________________

Le agenzie del 27 luglio sul comunicato stampa

Italpress, venerdì 27 luglio 2018

EDITORIA: ALI "A RISCHIO LIBRERIE, ALLARME PER SCONTI SU LIBRI TESTO"

EDITORIA: ALI "A RISCHIO LIBRERIE, ALLARME PER SCONTI SU LIBRI TESTO"  ROMA (ITALPRESS) - "Si sta assistendo gia' in questi giorni, da  parte di sigle della grande distribuzione commerciale e non solo,  a tutta una serie di offerte di libri scolastici con buono sconto  in altra merce che arrivano fino al 30% della spesa. E' una  promozione che, per come viene costruita e per i soggetti che la  propongono, di fatto esclude una parte importante della rete  commerciale che non ha gli strumenti per poterla replicare dato  che la marginalita' media per questi ultimi sui libri di testo e'  al di sotto del 18%". E' il commento di Paolo Ambrosini,  presidente di Ali Confcommercio sulla pratica di sconti sui libri  scolastici che dilaga dalla grande distribuzione al web.  "Il perdurare nel mercato di questo tipo di offerta" - aggiunge -  pone un grave pregiudizio alla pluralita' nella distribuzione  commerciale, gia' fortemente compromessa con ben 13 milioni di  cittadini privi di una libreria e di un libraio nel comune di  residenza (fonte Aie). Cio' a danno sia dei consumatori che degli  operatori e dei loro collaboratori, nonche' della diffusione del  libro e della lettura". "Proprio oggi compie sette anni la legge  Levi nata per tutelare la pluralita' della produzione e della  distribuzione del libro - conclude Ambrosini - e ancora si assiste  a pratiche 'scorrette' di vendita. Mi auguro ci sia un intervento  deciso degli organi di controllo e del legislatore per tutelare e  reiterare lo spirito che ha ispirato la norma stessa".  (ITALPRESS).  sat/com  27-Lug-18 11:03  NNNN

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

ADN Kronos, venerdì 27 luglio 2018

SCUOLA: AMBROSINI (ALI), LIBRERIE A RISCHIO PER SCONTI SU LIBRI DI TESTO =

Roma, 27 lug. (AdnKronos) - ''Si sta assistendo già in questi giorni,   da parte di sigle della grande distribuzione commerciale e non solo, a  tutta una serie di offerte di libri scolastici con buono sconto in   altra merce che arrivano fino al 30% della spesa. È una promozione   che, per come viene costruita e per i soggetti che la propongono, di   fatto esclude una parte importante della rete commerciale che non ha   gli strumenti per poterla replicare dato che la marginalità media per   questi ultimi sui libri di testo è al di sotto del 18%''. Così Paolo   Ambrosini, presidente di Ali Confcommercio sulla pratica di sconti sui  libri scolastici che dilaga dalla grande distribuzione al web.        "Il perdurare nel mercato di questo tipo di offerta - aggiunge - pone   un grave pregiudizio alla pluralità nella distribuzione commerciale,   già fortemente compromessa con ben 13 milioni di cittadini privi di   una libreria e di un libraio nel comune di residenza (fonte Aie). Ciò   a danno sia dei consumatori che degli operatori e dei loro   collaboratori, nonché della diffusione del libro e della lettura".        "Proprio oggi - conclude Ambrosini - compie sette anni la legge Levi   nata per tutelare la pluralità della produzione e della distribuzione   del libro - conclude Ambrosini - e ancora si assiste a pratiche   'scorrette' di vendita. Mi auguro ci sia un intervento deciso degli   organi di controllo e del legislatore per tutelare e reiterare lo   spirito che ha ispirato la norma stessa".        (Clt-Crm/AdnKronos)  ISSN 2465 - 1222  27-LUG-18 11:10  NNNN

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -