L’Ali Confcommercio evidenzia le carenze distributive che in tutto il territorio nazionale hanno seriamente danneggiato il lavoro delle librerie e cartolibrerie con ripercussioni devastanti sugli studenti e sulle loro famiglie.

L’Ali ha ritenuto doveroso comunicare alle Scuole Italiane - attraverso le Confcommercio territoriali - che i ritardi causati dalla situazione illustrata non sono imputabili al lavoro delle librerie e delle cartolibrerie e che l’Associazione prosegue nell’azione di sollecito verso i distributori e i grossisti per cercare una soluzione urgente a garanzia del corretto avvio delle lezioni.

Nell’evidenziare la preoccupazione delle aziende del settore che erogano con professionalità e competenza il servizio di distribuzione dei testi e l’assistenza alle famiglie durante l’anno, chiediamo quindi il sostegno alla nostra azione spiegando agli studenti e alle loro famiglie sia i termini del problema che l’impegno per una veloce soluzione.