La Scuola Librai Italiani, nata a Orvieto nel 2006 su iniziativa dell’Associazione Librai Italiani (Ali-Confcommercio), dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e della Fondazione Centro Studi della Città di Orvieto, rappresenta un centro di alta formazione  per chi aspira a diventare libraio.

Scopo principale è quello di fornire gli strumenti per formare dei veri librai imprenditori che sappiano affiancare alla passione e alla conoscenza dei libri una competenza gestionale indispensabile a svolgere questo mestiere in un momento di grandi cambiamenti nel mercato editoriale.

Il corso si svolge a Roma, dura tre mesi e mezzo e alterna lezioni frontali e attività on line incentrate sopratutto sulla pianificazione economico-finanziaria e sul marketing, questo anche per venire incontro ai tanti che hanno manifestato l’esigenza di poterlo seguire riducendo il più possibile le lezioni frontali a Roma.

Ai docenti e alle lezioni teoriche in aula si affiancano anche numerose esperienze che i protagonisti del mondo del libro illustrano agli allievi. Durante i tre mesi e mezzo del corso, è previsto un percorso formativo con stage all’interno delle librerie.

Momento clou è la partecipazione al Salone del Libro di Torino in cui gli allievi lavorano a fianco degli editori nei loro stand.

La Scuola Librai Italiani rappresenta un vero e proprio laboratorio in cui si studiano buone pratiche per la progettazione delle librerie del futuro: in questi anni diversi allievi hanno aperto delle nuove librerie, o sono stati assunti in librerie già esistenti, a riprova che il mondo librario si sta aprendo a nuove realtà, più dinamiche e più orientate all’evoluzione che il mercato editoriale sta vivendo. 

Sempre di più si sta affermando la figura del libraio capace di promuovere la lettura e i libri, creando comunità di lettori sia virtuali che reali: il libraio ha assunto ormai un ruolo indispensabile per la diffusione della passione della lettura. Per queste ragioni la Scuola Librai Italiani è sostenuta da tutto il mondo editoriale italiano.

L’obiettivo finale del corso è quello di creare nuovi librai che diventino i protagonisti del futuro delle librerie italiane.