L’Ali Confcommercio interviene sul Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie del Governo a seguito delle notizie stampa sui tagli al fondo sul bonus libri

 che da 103 mln. di euro verrebbe ridotto a 33 mln di euro più altri 10 mln da suddividere fra le Regioni, a seguito della delibera assunta dalla Conferenza Stato Regioni. “Tutto questo ci preoccupa enormemente – afferma il Presidente Ambrosini - perché la situazione danneggia quei cittadini che per difficoltà economiche tendono a non dotare i figli dei libri di testo. Ci risulta – prosegue Ambrosini - che il fondo non venga ritoccato da diversi anni, malgrado siano aumentati sensibilmente i nuclei familiari in condizioni di disagio a seguito della pesante crisi economica che ha colpito il Paese negli ultimi anni. La scuola e la formazione sono da sempre strumenti con i quali si garantisce integrazione sociale e sviluppo e francamente ridurne le risorse ci sembra quantomeno discutibile”. 

  • Eventi (52)

  • News (230)

  • Associarsi (2)

    Associati all'Ali. Tanti privilegi per gli associati. 

    il 2020 è stato un anno molto difficile per il Paese e per le nostre imprese, ma anche un anno nel quale siamo riusciti ad ottenere alcuni importanti risultati per la categoria: approvazione e entrata in vigore della legge sul libro, riconoscimento del libro bene essenziale, aumento della dotazione del tax credit di cui finalmente hanno potuto beneficiare una platea ampia e realmente rappresentativa di librerie e infine gli acquisti delle biblioteche nelle librerie del territorio.

    Questi risultati hanno solo in parte consentito alle nostre imprese di limitare i gravi danni conseguenti alle misure per il contrasto della crisi sanitaria e per questo il 2021, oltre a lavorare per la conferma delle misure ottenute nel 2020, dovrà essere, soprattutto nella prima parte, focalizzato nel cercare di far comprendere alle istituzioni che i problemi non sono risolti e che vi sono ancora difficoltà nel nostro settore che se non rimossi possono determinare esiti pesanti per l’occupazione e per la presenza delle librerie nel territorio.

    Sostieni la nostra associazione, perchè con la partecipazione della tua impresa all’Associazione assieme possiamo cercare di affrontare e risolvere i molti problemi che ha la nostra categoria.