Confcommercio in una nota esprime soddisfazione per la sottoscrizione dell'accordo con Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil sul Ccnl terziario, distribuzione e servizi.

"Questo accordo - si legge in una nota - chiude definitivamente il contratto Terziario, distribuzione e servizi". Le parti, infatti, hanno collocato a marzo 2018 la tranche dei 16 euro, sospesa dal mese di novembre 2016, e contestualmente hanno deciso di prorogare la scadenza del contratto al 31 luglio 2018. "Inoltre, condividendo la necessità di evitare fenomeni di dumping e riconoscendo che il Ccnl terziario, distribuzione e servizi rappresenta il contratto più applicato nel settore - conclude la nota -, si sono impegnati a garantire che gli aumenti contrattuali definiti nel Ccnl terziario costituiscano il minimo inderogabile anche per tutti gli altri contratti che insistono sulla stessa sfera di applicazione". Notizia e collegamenti nel sito Confcommercio al link http://www.confcommercio.it/-/contratto-terziario-confcommercio-e-sindacati

 

  • Eventi (52)

  • News (230)

  • Associarsi (2)

    Associati all'Ali. Tanti privilegi per gli associati. 

    il 2020 è stato un anno molto difficile per il Paese e per le nostre imprese, ma anche un anno nel quale siamo riusciti ad ottenere alcuni importanti risultati per la categoria: approvazione e entrata in vigore della legge sul libro, riconoscimento del libro bene essenziale, aumento della dotazione del tax credit di cui finalmente hanno potuto beneficiare una platea ampia e realmente rappresentativa di librerie e infine gli acquisti delle biblioteche nelle librerie del territorio.

    Questi risultati hanno solo in parte consentito alle nostre imprese di limitare i gravi danni conseguenti alle misure per il contrasto della crisi sanitaria e per questo il 2021, oltre a lavorare per la conferma delle misure ottenute nel 2020, dovrà essere, soprattutto nella prima parte, focalizzato nel cercare di far comprendere alle istituzioni che i problemi non sono risolti e che vi sono ancora difficoltà nel nostro settore che se non rimossi possono determinare esiti pesanti per l’occupazione e per la presenza delle librerie nel territorio.

    Sostieni la nostra associazione, perchè con la partecipazione della tua impresa all’Associazione assieme possiamo cercare di affrontare e risolvere i molti problemi che ha la nostra categoria.