L’Ali, Associazione librai italiani, è nata nel 1946 ed è tra i soci fondatori di Confcommercio-Imprese per l'Italia
Rappresenta circa 350 associati diretti e 1.000 librerie iscritte attraverso le Confcommercio provinciali. Principale associazione della categoria, l’Ali promuove e tutela gli interessi delle librerie di tutta Italia. Il know how, il riconoscimento dell’opinione pubblica e la credibilità presso i suoi interlocutori rendono l’Ali un importante punto di riferimento per tutti i librai italiani.

Le attività dell’Ali si articolano lungo alcune linee guida fondamentali:

  • Rappresentanza
  • Servizi agli associati
  • Promozione libro e lettura
  • Formazione
  • Aggregazione
  • Internazionalizzazione
  • Presenza sul territorio
  • Comunicazione
  • Innovazione tecnologica


L’Ali rappresenta i librai e ne difende le istanze presso:

  • Istituzioni e Pubbliche Amministrazioni
  • Governo
  • Politica, economia e società civile
  • Editori, grossisti, distributori
  • Cultura, università, mondo della scuola
  • Opinione pubblica e media
  • Organizzazioni internazionali: EIBF, Unesco


Il funzionamento dell’Ali è affidato al lavoro di diversi organi sociali:

  • Presidente
  • Comitato di Presidenza
  • Consiglio Nazionale
  • Assemblea Nazionale
  • Collegio dei Revisori dei conti
  • Collegio dei Probiviri


Ogni quattro anni, nell'ambito dell'Assemblea Nazionale, i soci eleggono tra di loro i membri del nuovo Consiglio Nazionale. Insieme agli organi sociali, l’attività operativa dell’Ali è coadiuvata anche da gruppi di lavoro:

  • Scolastica
  • Universitaria 
  • Comunicazione e marketing
  • Nuove tecnologie
  • Formazione
  • Rapporti con fornitori e contrattualistica
  • Organizzazione e statuto
  • Rapporti col territorio

A fine 2008 l’Ali ha rinnovato il proprio logo, aggiornando quello che l’ha accompagnata dalla metà degli anni settanta. Il nuovo logo riprende dal precedente lo stilema del libro aperto.
Una parentesi graffa ruotata in orizzontale richiama la forma di un libro aperto.
Elegante e leggero, il segno grafico evoca le ali aperte di un uccello in volo, all’interno del quale si legge il nostro nome
Sottolineando il legame grafico e concettuale tra l’acronimo Ali e il libro, il logo sintetizza il concetto chiave su cui si fonda l’agire dell’Associazione: la lettura e l’uso dei libri nobilitano le persone, consentendo loro di elevarsi spiritualmente.
E i librai, mediatori di un bene così particolare, hanno un ruolo culturale e sociale fondamentale.

Organigramma Ali nazionale per il quadriennio 2021 - 2025

AMBROSINI PAOLO SAN BONIFACIO (VR) PRESIDENTE
ADDIS ALDO  SASSARI VICE PRESIDENTE VICARIO E CONSIGLIERE DELEGATO PER LA FORMAZIONE 
COLETTI GIANCARLO ROMA TESORIERE E CONSIGLIERE DELEGATO AI RAPPORTI CON IL VATICANO
MILANA ILARIA ROMA CONSIGLIERE DELEGATO AI RAPPORTI CON CONFCOMMERCIO
SCIOSCIA FRANCO EDOARDO MONZA CONSIGLIERE DELEGATO AI RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI
ZAGLIA ANTONIO  ESTE (PD) CONSIGLIERE DELEGATO ALLO SVILUPPO ASSOCIATIVO
ACERBI CLARA AOSTA CONSIGLIERE COOPTATO
ALBANO FRANCESCA SESTO FIORENTINO (FI) CONSIGLIERE
ALESSANDRONI ALESSANDRO ROMA CONSIGLIERE
BERNARDI MARCO BASSANO DEL GRAPPA (VI) CONSIGLIERE
CAVALLOTTO ANNA  CATANIA CONSIGLIERE COOPTATO
DELLEPIANE BATTISTINA GENOVA CONSIGLIERE COOPTATO
DI BLASI PAOLA ROMA CONSIGLIERE
FIECHTER PIERO MILANO CONSIGLIERE COOPTATO
GUAGNANO MAURIZIO LECCE  CONSIGLIERE
LIETO GIANFRANCO NAPOLI CONSIGLIERE COOPTATO
MACAIONE  NICOLA PALERMO CONSIGLIERE
MANNA FRANCESCO NAPOLI CONSIGLIERE
MURGO ALFREDO L'AQUILA CONSIGLIERE COOPTATO
PARISI ANNA  ROMA CONSIGLIERE
ZANETTI NICOLA MONTEBELLUNA (TV) CONSIGLIERE
VESTINI  LUIGI ROMA PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI REVISORI ISCRITTO ALL'ALBO
FRANZA SUSANNA  VARESE REVISORE
RIZZO SALVATORE TRENTO REVISORE
MANDESE ANTONIO TARANTO REVISORE
TRAVERSO VALENTINA VICENZA PROBOVIRO
LISERANI DIEGO BRESCIA PROBOVIRO
BORRI  SABINA ROMA PROBOVIRO
DEL MONTE ANNALISA MACERATA PROBOVIRO

  • Eventi (52)

  • News (230)

  • Associarsi (2)

    Associati all'Ali. Tanti privilegi per gli associati. 

    il 2020 è stato un anno molto difficile per il Paese e per le nostre imprese, ma anche un anno nel quale siamo riusciti ad ottenere alcuni importanti risultati per la categoria: approvazione e entrata in vigore della legge sul libro, riconoscimento del libro bene essenziale, aumento della dotazione del tax credit di cui finalmente hanno potuto beneficiare una platea ampia e realmente rappresentativa di librerie e infine gli acquisti delle biblioteche nelle librerie del territorio.

    Questi risultati hanno solo in parte consentito alle nostre imprese di limitare i gravi danni conseguenti alle misure per il contrasto della crisi sanitaria e per questo il 2021, oltre a lavorare per la conferma delle misure ottenute nel 2020, dovrà essere, soprattutto nella prima parte, focalizzato nel cercare di far comprendere alle istituzioni che i problemi non sono risolti e che vi sono ancora difficoltà nel nostro settore che se non rimossi possono determinare esiti pesanti per l’occupazione e per la presenza delle librerie nel territorio.

    Sostieni la nostra associazione, perchè con la partecipazione della tua impresa all’Associazione assieme possiamo cercare di affrontare e risolvere i molti problemi che ha la nostra categoria.