Il 23 aprile abbiamo incontrato l'A.D. e il Direttore Commerciale di La Scuola per discutere quanto da noi segnalato.

Dopo un serrato confronto possiamo ritenere positivo l'incontro che ci sembra abbia fatto ben comprendere le nostre ragioni ovvero che oggi la libreria, come qualsiasi azienda in un regime di prezzi amministrati da altri, necessita del riconoscimento di un aggio minimo che ne garantisca e tuteli l'operatività. Siamo pertanto fiduciosi che nelle prossime settimane vi sia da parte della La Scuola un'attenta valutazione delle condizioni recentemente modificate alle aziende librarie.
Invitiamo tutti i colleghi a vigilare con estrema attenzione sulle condizioni applicate dai fornitori e a segnalarci immediatamente eventuali altre situazioni analoghe a quella appena risolta, perché uniti si vince!