Ali, associazione librai italiani di Confcommercio, partecipa con il suo presidente Paolo Ambrosini al 16° forum del libro a Lecce che si tiene a partire da domani 11 ottobre con un programma ricco di incontri e confronti sul tema "La cultura è ricchezza".


"La nostra presenza e partecipazione   - commenta il presidente di Ali Confcommercio Paolo Ambrosini - sottolinea come oggi la rete delle librerie italiane rappresenti per i nostri territori un'importante strumento di promozione della lettura e dei saperi, premessa fondamentale per consentirne lo sviluppo socio-economico. La diffusione della lettura infatti è lo strumento principale per garantire una maggiore conoscenza delle realtà socio-economiche nelle quali siamo immersi e parallelamente è utile per sviluppare capacità cognitive e di apprendimento di cui purtroppo anche i recenti dati dimostrano essere carenti gli studenti italiani.”

“Investire nella lettura, nelle infrastrutture e nelle professionalità che ne consentono la diffusione, come librerie e librai, è – commenta ancora Ambrosini -  a nostro avviso una delle esigenze del paese e per questo attendiamo, con tutto il mondo del libro, con viva attenzione l'apVedi sitoprovazione al Senato della legge sul libro e la lettura, che già è stata licenziata dalla Camera con un consenso ampio e trasversale.”

  • Eventi (51)

  • News (229)

  • Associarsi (2)

    Associati all'Ali. Tanti privilegi per gli associati. 

    il 2020 è stato un anno molto difficile per il Paese e per le nostre imprese, ma anche un anno nel quale siamo riusciti ad ottenere alcuni importanti risultati per la categoria: approvazione e entrata in vigore della legge sul libro, riconoscimento del libro bene essenziale, aumento della dotazione del tax credit di cui finalmente hanno potuto beneficiare una platea ampia e realmente rappresentativa di librerie e infine gli acquisti delle biblioteche nelle librerie del territorio.

    Questi risultati hanno solo in parte consentito alle nostre imprese di limitare i gravi danni conseguenti alle misure per il contrasto della crisi sanitaria e per questo il 2021, oltre a lavorare per la conferma delle misure ottenute nel 2020, dovrà essere, soprattutto nella prima parte, focalizzato nel cercare di far comprendere alle istituzioni che i problemi non sono risolti e che vi sono ancora difficoltà nel nostro settore che se non rimossi possono determinare esiti pesanti per l’occupazione e per la presenza delle librerie nel territorio.

    Sostieni la nostra associazione, perchè con la partecipazione della tua impresa all’Associazione assieme possiamo cercare di affrontare e risolvere i molti problemi che ha la nostra categoria.